Azienda

Tradizione e Innvovazione

Da sempre la famiglia Aradelli è stata legata all’agricoltura. Alla fine dell’ottocento il bisnonno Luigi lavorava la terra ed allevava il bestiame. A quel tempo era assai difficile gestire un’attività agricola autonomamente, e per lo più si lavorava per altri.

Così avvenne anche per nonno Massimo. Suo figlio Carlo già all’età di quattordici anni aiutava il padre nel mestiere dei campi, e nel 1958 avviava a Seminò un’azienda agricola dedicandosi all’allevamento e alla produzione di uva da tavola. Coadiuvato dalla moglie Pasqualina mantenne per diversi anni alto il nome dell’attività.

Dei suoi quattro figli, furono in particolare Mauro e Luciano a capire l’importanza della proprietà terriera: acquistarono ulteriori appezzamenti e li coltivarono a vite per produrre uva da mosto, dando a poco a poco all’azienda di famiglia un’impostazione prettamente vinicola.

Per dare un tocco di rinnovamento nell’organico aziendale dal 2010 è stato inserito all’interno della società il figlio Francesco che contribuirà ad attualizzare i metodi di lavorazione rimanendo sempre al passo con le nuove tecnologie.

Oltre ai vini DOC, l’azienda produce pomodori da mensa e zucche berettine e violina.